Un cavallo pascola tra le rovine medievali di Cencelle, nell’area minacciata dal progetto viario della Valle del Mignone (foto Marco Bombagi)

 

Il Forum Salviamo il Paesaggio sostiene l’iniziativa del Comitato per la difesa della Valle del Mignone contro un devastante progetto che rischia di deturpare irreversibilmente uno dei luoghi più affascinanti del Lazio: la Valle del Mignone tra Tarquinia e Bracciano, a nord di Roma. La spada di Damocle che incombe su uno degli ultimi angoli incontaminati della regione si chiama S.S. 675 “Umbro-Laziale” – Completamento del collegamento del porto di Civitavecchia con il nodo intermodale di Orte – Tratto Monte Romano Est-Civitavecchia.

Si tratta di 18 km di tracciato stradale, a due carreggiate, con rilevati, viadotti, gallerie, transito di migliaia di macchine in una delle aree più importanti in Italia dal punto di vista faunistico e paesaggistico, oltreché turistico e storico.

Cittadini e associazioni hanno a questo proposito lanciato una petizione per sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto a questa nuova minaccia alla bellezza e all’economia di una terra che da tempo è vocata all’accoglienza turistica e all’agricoltura.

 

Una mucca maremmana nelle Terre della Farnesiana tra Tarquinia e Tolfa, l’area minacciata dal progetto viario tra Civitavecchia e Orte (foto Marco Bombagi)